Praticamente Pensando - Filosofia in azione

Il pensiero è la prima leva strategica della vita. Noi la chiamiamo “filosofia”. E tu puoi prenderla così: è la strategia che ti insegna a pensare, ti aiuta ad agire e a disegnare la vita che desideri. 

Condividi su

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

L’umile di successo: un case-study

 

Richard Bandler, co-fondatore della PNL (Programmazione Neurolinguistica), insieme a John Grinder, raccontò che, un giorno, durante un volo verso chissà quale destinazione, si mise a parlare con il suo vicino, il quale, non avendolo riconosciuto, gli rivelò di aver fatto, nell’ultimo weekend, un’esperienza di straordinario valore: aveva partecipato ad un workshop di PNL, tenuto da un coach. Il coach si era formato con un certo Richard Bandler (che, in quel momento, stava ascoltando la sua storia!).

“Wow!” – esclama Bandler, “davvero una grande esperienza”, almeno…immagino…o sbaglio?”. “No, anzi, non sbaglia affatto, amico mio, non solo ho imparato tante tecniche, ma sento già di essere diverso”. “Impressionante”, incalza Bandler. “Sarebbe così gentile da dirmi qualcosa di più su questa nuova disciplina…come si chiama, scusi, ho dimenticato il nome…”. “PNL – Programmazione Neurolinguistica”. “Wow! (e siamo al secondo…)…suona bene, questi sì che sanno dare i nomi alle cose, un bel marketing, Programmazione…neurolinguistica, suona come una cosa che aiuta a programmare la mente, cose del genere…”.

“No! Di più, amico mio…molto di più…è una disciplina che nasce per modellare gli uomini di successo e per far diventare tutti giganti in quello che fanno…”.

“Miracoloso! (Bandler la sa davvero lunga…)”. “Ma, scusi, non le ho ancora chiesto il nome…”.

L’entusiasta nuovo adepto della PNL fornisce le sue generalità. A quel punto, come usa in società, per il principio della reciprocità, scatta la domanda: “E lei? Come si chiama?…”.

“Mmmmhhhh…Richard…”. “Richard e basta?”. “Cognome?”.

“Bandler…Richard Bandler…”.

Il resto è leggenda. Immaginiamo la faccia dell’entusiasta conversatore di fronte alla fonte del suo entusiasmo, uno degli ideatori di quella meravigliosa macchina della trasformazione personale che è la PNL.

Morale della favola? Qual è il titolo di questo post? L’hai letto con attenzione? Ok, rileggilo…

Ecco la morale della favola: il modeling di questa “cosa” dovrebbe scattare automatico.

Che ne pensi?

Attendo i tuoi commenti. Iscriviti alla newsletter per ricevere materiali di eccezionale valore e strumenti sopraffini per la crescita personale.

 

Praticamente Pensando