Articoli e contenuti
Leggi in sequenza tutti i nostri articoli
Clicca qui
Pubblicazioni e corsi
Visita il nostro negozio online, con Pubblicazioni, Video e Audio corsi
Clicca qui
Contatti
Invia un messaggio, una domanda, o richiedi una consulenza online
Clicca qui
Privacy and Policy
Informazioni per la privacy & policy
Clicca qui
Forum
Accedi al nostro forum per esporre le tue domande e punti di vista
Clicca qui
Sondaggi
Rispondete ad alcuni brevi sondaggi per aiutarci a comprendere meglio le vostre esigenze formative
Clicca qui
Consigliati per Voi
Alcune risorse, libri, video e altro ancora che vi consigliamo di leggere e guardare per approfondire alcune tematiche
Clicca qui
Precedente
Successivo

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

San Francesco d’Assisi: un caso di modeling storico

Senza radici non si vola: la nostra tradizione storico-culturale

San Francesco d’Assisi è unanimemente riconosciuto come un’eccezionale figura di uomo. La sua esperienza parla a tutti, anche oggi: perché?

1. Innanzitutto perché la sua idea di “minorità” (pensiamo ai frati “minori”) è ciò che ci aiuta a capire, anche oggi, cosa significhi vivere per la propria missione. Il “minore” non è chi ha di meno o si sente da meno degli altri, ma è chi si fa “piccolo” per affermare lo scopo della sua vita. Si chiama umiltà e funziona anche nel management e nella leadership, come Jim Collins ha spiegato nei suoi studi sulla leadership.

2. Francesco usa e manipola positivamente le parole creando una nuova cornice linguistica. Anticipando con ciò la pragmatica della comunicazione umana e gli studi sui modelli linguistici legati al comportamento.

Per lui il fuoco è “fratello fuoco”, la morte è “sorella morte”, il lupo è “fratello lupo”. Chiamare le cose o, meglio, dare un nome (nuovo) alle cose significa creare cose nuove. Sposta il focus della percezione, delle emozioni, dell’umore e del comportamento.

“Fai attenzione a come pensi e a come parli, perché può trasformarsi nella profezia della tua vita”.

San Francesco

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

3. Il mondo francescano ha creato la “lettera di cambio”, ossia la cambiale. Il primo strumento dello scambio di beni, merci e denaro sul mercato. Paradossale? A prima vista. I Francescani non sono meno “minori” per questa geniale invenzione. Anzi, lo sono di più. Perché abbiamo detto che essere “minori” significa essere al servizio dello scopo e della missione, dunque creare i mezzi per poter servire meglio sia l’una che l’altro. Questo hanno fatto i Francescani in economia.

Un nuovo movimento per lo sviluppo del potenziale umano

Francesco d’Assisi è un caso di studio del nostro laboratorio di “modeling storico”, che supera l’idea e la realtà di “crescita personale”, riproponendo un nuovo movimento per lo sviluppo del potenziale umano. La missione di Praticamente Pensando.

Lascia un commento

Contatti

Raffaele Iannuzzi, autore
raffaele-iannuzzi@praticamente-pensando.it

Marco Del Fa
marco-admin@praticamente-pensando.it

Praticamente Pensando