Praticamente Pensando - Filosofia in azione
Le strategie filosofiche che ti insegnano a pensare,
agire e a disegnare la vita che desideri

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Lo spirito concreto.

Cosa è lo spirito o la spiritualità nell’ottica di Praticamente Pensando, ovvero della costruzione o formazione integrale dell’uomo?

Lo spirito nell’ottica filosofica della costruzione dell’essere umano è quella spinta propulsiva da cui promanano il desiderio di ricerca, la fama di vita, il bruciante ardere dell’etica, il contatto con il valore infinito e talvolta insondabile con la verità oggettiva, che l’uomo ricerca e ricava nel cammino dentro la realtà, “caminante, no hay camino, se hace camino al andar”.

La spiritualità declinata come percorso dello spirito, dunque, non è da intendersi come dimensione astratta dell’essere, come negazione di un realtà non accettata, non digerita, una mera fuga da essa, bensì un perno essenziale che conferisce “infiniti significati” (Sutra degli infiniti significati), ai processi del vivere quotidiano, come pure all’individuo in quanto tale e in quanto motore di una comunità organizzata.

La spiritualità intesa in questo senso è capace di tenere insieme la religiosità e la ricerca individuale, integrando filosoficamente la “fenomenologia dello spirito” (Hegel) con la meditazione orientale, i principi del diritto naturale all’etica della “polis”, la filosofia orientale e quella occidentale, il razionalismo e l’empirismo.

Lo spirito si manifesta, “si incarna”, nell’essere umano come coscienza del sé e del suo divenire, come percezione di esistere nel suo processo di individualizzazione. Esso è una dimensione dell’energia vitale universale nel suo pieno potenziale, nella dimensione del vuoto, inteso in senso orientale di infinite possibilità di manifestazione e non di assenza di realtà fenomenica, un nulla assoluto. Una energia attiva e dinamica che si fa coscienza nell’individuo e materia nell’universo.

Non solo si manifesta nell’individuo, essere umano cosciente, ma per consonanze si riverbera nel suo ambiente, nei “Tre regni dell’esistenza”, (Tient’ai commentari al Sutra del Loto) od anche “Tremila regni dell’esistenza”.

Manifestandosi come individuo, come individuo facente parte del suo ambiente familiare e come essere appartenente ad una collettività ampia, alla società , quindi essere politico, tutto ciò implica una costituzione olistica e assolutamente concreta, dell’essere umano, una spiritualità piena e generativa.

Tale “incarnazione” diventa così costituente e depositaria di un diritto naturale dell’essere umano, i cui principi si ritrovano prepotentemente e doverosamente enunciati nella “carta costituzionale” dello stato italiano, come pure delle nazioni che possano definirsi civili, e nella dichiarazione dei diritti dell’uomo.

Se tu segui tua stella non puoi fallire a glorioso porto
Divina commedia

Marco 

Condividi i nostri contenuti su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su tumblr
Tumblr
Condividi su skype
Skype
Praticamente Pensando